Qualche giorno fa ho scritto un articolo sul gonfiore addominale e qualcuno mi ha chiesto consigli sui fermenti lattici da assumere.

In questo articolo voglio mostrarti, se lo leggi fino in fondo, una storia di alterata flora batterica intestinale che non sarebbe stata riequilibrata se non si fosse portato equilibrio sull’aspetto emozionale della persona perché, anche se il problema è fisico non tutte le soluzioni vanno affrontate sullo stesso livello da cui sono iniziate.

Questa cosa mi ha fatto riflettere sul fatto che la maggior parte delle persone, ma anche di professionisti del settore olistico, pensa in modo sintomatico invece che causale.

Questo è un grande problema all’interno del circolo delle discipline olistiche e che non differenzia minimamente in termini di risultati, il vero professionista da chi svolge trattamenti occasionalmente e per passione.

Quanto è importante la passione ?

La passione è molto importante essendo l’energia e il motore che motiva e smuove l’azione e il nostro raggiungimento di risultati.
Ma questo non basta quando ci si prende il carico dell’aiutare gli altri: la passione deve essere unita alla competenza.

Sapere, saper essere, saper fare !

Ti dico una cosa in anticipo: se sei una persona che per passione esegue occasionalmente qualche sessione di Kinesiologia o ci provi, sappi che ti ammiro e ti rispetto.

 

Una delle differenze tra l’operatore amatoriale o professionista

Premesso questo, prendo anche atto che la maggior parte delle persone che lo fa a livello amatoriale, si trova in una condizione sfavorevole.
Non essendo il suo lavoro principale, non può permettersi economicamente la libertà di aggiornarsi e crescere partecipando a corsi di formazione, di approfondimento o di integrazione.

Oppure spesso, cosa ben più problematica, non terminando il percorso che si era iniziato.

Questo porta il livello “amatoriale” ad avere competenze limitate nonostante spesso dentro di se, creda di poter “guarire il mondo da tutti i mali”.

È bellissima questa fase di entusiasmo ed è nobile la Causa superiore che persegue.

Semplificando al massimo possiamo pensarla come il creare un mondo dove le persone stanno tutte meglio e vivono più felici.

Ma per farlo è necessario mostrare competenza unita alla conoscenza e abilità.

Per questo è fondamentale la formazione e il continuare
a frequentare corsi sui nostri interessi e passioni.

 

Un professionista che ha scelto di esercitare la Kinesiologia Applicata, la Kinesiologia Emozionale o la Kinesiologia Olistica Integrata, per il solo fatto di esercitare professionalmente, dovrebbe sentire l’esigenza di continuare a formarsi in quei settori dove non ha o a poche competenze.

Alla fine dei conti, ne esce fuori un livello di competenza nettamente più elevato.

È un po’ come se uno fosse lo studente di medicina ai primi anni di università che tenta di dire agli amici, genitori e amici degli amici, cosa hanno e cosa fare come iter diagnostico-terapeutico.

E un altro è già un cardiochirurgo con 10 anni di esperienza di sala operatoria.

Entrambe hanno diritto di esistere, di crescere e di diventare chi vogliono diventare, ma non si può non prendere in considerazione, che hanno una visione della materia un po’ diversa.

Uno, vede cose che l’altro neanche immagina.

Ha una visione a 360 gradi e soprattutto causale.

“L’amatore olistico” a causa della sua incompleta formazione, ha una visione parziale e spesso sintomatica delle cose nel suo ambito.

A questo si aggiunge anche, il limite di non riconoscerlo, credendo solo di fare il meglio…e spesso anche di esserlo.

Il professionista Olistico professionale

Quindi, se sono un professionista serio nel campo dell’olistica e della Kinesiologia, devo anche prendermi la responsabilità di formarmi a 360 gradi oppure avere l’umiltà di riconoscere che la mia visione è parziale e come tale, comportarmi di conseguenza in modo etico e corretto verso l’utente-cliente finale.

Perché questo ?

Perché altrimenti si creano false aspettative alla persone che poi rimangono illusione… non producono risultati apprezzabili esattamente come ê successo a Marika e alla sua Disbiosi Intestinale.

La semplice storia di Marika

Marika è una giovane donna di 42 anni che qualche anno fa è venuta per un appuntamento, nello studio dove lavoravo.

Mi chiese l’appuntamento su consiglio di una sua amica perché da quando seguiva una alimentazione priva da alcuni alimenti e assumeva dei Fermenti Lattici come integratore, il suo intestino aveva iniziato ad essere “bloccato” e “mi ritrovo sempre gonfia”.

Aveva ricevuto diagnosi di Intolleranze Alimentari da un medico con sistema EAV e stava seguendo alimentazione da lui consigliata.

Gli aveva detto di non mangiare fino al controllo successivo e che avrebbe dovuto essere a 45 giorni.
Non doveva mangiare gli alimenti che dalla lista che aveva posato sulla mia scrivania risultavano evidenziati con colore fluorescente.

Inoltre, dopo averla visitata effettuando la palpazione dell’addome gli aveva prescritto dei Fermenti Lattici di una nota casa farmaceutica.

Marika, mi disse che quando gli chiese a cosa servisse quel farmaco, lui le rispose “per il tuo intestino che è messo male !”.

Non le diede altre spiegazioni a parte il  ” fai tutto per bene e poi ci vediamo e controlliamo aggiustando quello che è da aggiustare”.

Dopo pochi giorni iniziano altri problemi

Dopo pochi giorni dall’inizio del regime alimentare, Marika inizia ad avere problemi di stitichezza.

Contatta la segreteria del medico per poterle riferire di questo problema e lei risponde che glielo dirà quando quando tornerà al controllo.

Scocciata per questa cosa ne parla con una sua amica e l’amica le dice che la cosa non è normale.

Gli fa capire che quando qualcosa è adatto, il corpo deve lavorare meglio e non crearsi problemi ulteriori.

Così le consiglia di consultare me e vedere se c’è qualche cosa che non va bene.

I Test Kinesiologici indicano che…

Inizio con i Test Muscolari Kinesiologici di Precisione dopo aver effettuato gli immancabili Pre-Test per non avere informazioni falsate e trovare falsi positivi o falsi negativi che mi avrebbero portato fuori strada.

Allo Screening Bionergetico con i Modi Digitali, il TMKP mostra segnali di stress su:

  • Aspetto Organico
  • Aspetto Emozionale

Tra i 2, il Prioritario, cioè quello fondamentale su cui lavorare per portare in equilibrio tutto il resto è l’organico.

Inizio una serie di TMKP attraverso il sistema della Kinesiologia Olistica Integrata per indagare in questa direzione e esce che la persona ha necessità:

  • di essere aiutata a espellere un po’ di tossine dal corpo attraverso l’assunzione di un comune integratore alimentare che ha una predilezione per sostenere la fisiologica attività di fegato e reni
  • di variare l’uso dei Fermenti Lattici sostituendoli con un tipo che a livello produttivo non sono allevati su latte/lattosio (vista la sua intolleranza ai latticini)
  • di affrontare una dinamica Emozionale Irrisolta che è coinvolta nella Disbiosi Intestinale

La consulenza continua con una sessione di Kinesiologia Emozionale RD

Una volta valutata la DISPONIBILITÀ a lavorare con me su quell’aspetto per non avere meccanismi subdoli della mente non cosciente che potrebbero interferire e sabotare i Test e le risposte al TMKP, andiamo dritti al sodo.

Esce fuori uno stress attuale sul momento PRESENTE

“Valore personale

 

Marika capisce immediatamente a cosa è legato e racconta che questo è un tema ricorrente nella sua vita e mi racconta delle cose importanti e abbastanza intime della sua vita.

I TMKP successivi indicano che il punto successivo è sintonizzato con la bioenergia dei suoi 15 anni di età.

In quel momento, si evidenzia dal TMK un MESSAGGIO CHIAVE che era:

“Mi hai rovinato la vita”

Riferisce come questa cosa sia connessa al padre che in quel periodo gli ha impedito una relazione con quello che secondo lei era il vero amore della sua vita.

“Ancora oggi quando ci penso, sento una grande emozione di amore nei suoi confronti…ma evito di incontrarlo perché non voglio essere una sfascia famiglie”.

Avendo compreso è capito pienamente a cosa si riferisce, in gergo tecnico si dice che ha la tematica è in linea perfettamente, riprendo i TMK.

Arriviamo con i TMKP al suo 6 mese di gestazione.

Mentre era dentro il ventre materno stava vivendo una emozione/stato non suo, che risultava essere:

“Mi perdono per essere stata scorretta con mio padre”

 

In particolare questa frase apparentemente positiva, in verità quando esce fuori in sessione come nel caso di Marika, significa esattamente l’opposto.

Significa che non si stava perdonando per essersi giudicata scorretta per un comportamento rivolto al padre.

Li per li non le viene in mente cosa può essere successo alla madre per cui stava vivendo un sentimento del genere.
Ti ricordo che poi lei se lo è caricato addosso nella fase intrauterina, come se fosse il suo quel vissuto.

E poi ?

Siamo andati a verificare quale Credenza Negativa si è creata a livello presente, a causa di tutta questa dinamica Bionergetica irrisolta.

Risultato:

“Io non merito di avere e di ottenere fiducia degli altri”.

 

In quel momento comprende come nella sua vita sia alla continua ricerca di fiducia e di come mette in atto  comportamenti verso gli altri di sottomissione, comportamenti servizievoli atti a comperare la fiducia ( o l’accettazione/amore altrui).

È un po’ sconvolta da quello che ha scoperto in poco più di mezz’ora e per come le ritorni tutto.

Procediamo ad effettuare 2 tecniche di Disintegrazione dello Stress Emozionale valutando la necessità sempre attraverso il TMKP.

Le 2 soluzioni sono:

  1. Collegamento Cuore3Cervelli + postura di Cook semplificata + visualizzazione Nastro Cinematografico
  2. Soluzione con Fiori di Bach da prendere per casa

 

Come è andata ?

Dopo 10 giorni ci sentiamo tramite messaggio e mi scrive che si sente bene e che il suo intestino è tornato regolare.

Inoltre sente molta energia fisica e ha migliorato l’umore perché si sente meno arrabbiata con la sua famiglia di origine.

Ha anche chiesto alla madre se fosse successo qualcosa quando era in gravidanza al suo sesto mese; la madre gli ha riferito che aveva fatto una grande litigata con il padre e che per 20 giorni non si sono parlati.
Poi lui è tornato sulle sue decisioni e hanno ripreso il dialogo come se niente fosse successo.

Conclusione

Come hai potuto leggere da questo caso studio su Marika, le vere cause delle nostre problematiche sono ad un livello diverso e più profondo rispetto alla semplice prescrizione di Fermenti Lattici.

Anche per una Disbiosi Intestinale che è una alterazione del contenuto , della quantità e della qualità dei batteri presenti a livello Intestinale, se non si prende in considerazione il sistema nella sua interezza Mente-Corpo, le soluzioni sono solo sintomatiche o parziali.

A volte …anche favorenti lo sviluppo di altri problemi (stitichezza).

 

 

Se sei un professionista sanitario che si occupa di aiuto agli altri, un Operatore Olistico, Naturopata, Massaggiatore, Osteopata, non dimenticare di formarti in Kinesiologia.

Avere una visione a 360 gradi e uno strumento preciso per dialogare con corpo con una ottica così ampia e profonda, fa la differenza in termini di risultati che riesci a facilitare e far raggiungere ai tuoi clienti attuali e potenziali.

Vuoi ricevere GRATUITAMENTE
il REPORT di 18 pagine della DISPENSA del Corso “Test Muscolare Kinesiologico di Precisione ?

Inserisci i tuoi dati e ricevi il Report GRATUITO direttamente nella tua mail