In questo periodo molte persone mi richiedono sessioni anche se la mia presenza in studio non può essere più la stessa perchè il tempo che mi occupa la gestione di tutta la parte organizzativa dei corsi, è tanta. (a proposito, se volessi organizzare qualcosa nella tua zona, sono disponibile e possiamo parlarne. Contattami).
Non avevo idea che il lavoro di gestione di tutte le esigenze personali fosse così grande e impegnativo ma ne sono comunque felice perchè ,aiutare gli altri a conoscere, sapere , Essere e utilizzare la Kinesiologia come strumento per sondare quello che non è sondabile dai comuni sensi, è il mio scopo.

A causa del poco tempo a disposizione o del molto tempo dedicato a condividere le informazioni e gli strumenti, mi ritrovo che spesso è necessario che dica di no ad appuntamenti in studio “in presenza”.

Di fronte a questo ho mediamente 3 tipi di reazioni: alcuni rimangono un pò confusi, altri si arrabbiano per i tempi dilatati, altri prendono l’appuntamento e poi non si presentano perchè nel frattempo sono riusciti ad avere un altro appuntamento da qualcun altro.

Purtroppo non mi è possibile dilatare materialmente il tempo che ho a disposizione in quanto Dio o chi per lui mi ha fornito delle stesse 24 ore giornaliere che ha dato ad ognuno di noi.
Non mi è possibile accorciare i tempi per gli appuntamenti ma quello che mi è stato possibile, è trovare e sperimentare una nuova modalità che in passato non avrei preso in considerazione a causa delle resistenze che può generare in qualche lettore.

Ma sappiamo che ogni difficoltà nasconde anche una grande possibilità di crescita!
Mi sono chiesto cosa era possibile fare per aiutare tutte quelle persone che a causa di problemi vissuti soggettivamente come urgenti!

La risposta è stata molto semplice:
“hai tanti strumenti a disposizione, il tempo secondo i concetti di fisica quantistica non è lineare ma circolare, lo spazio e la distanza sono aspetti che sono presenti in un mondo concepito in 3 dimensioni ma tutto questo si annulla se si sale di livello!”.

Sembra che la vita mi stia offrendo la possibilità di fare azioni diverse, un modo non abituale, quel modo che solitamente uso in famiglia, per parenti, amici ma che difficilmente utilizzo la prima volta che faccio sessioni con estranei e questo per tutta una serie di dinamiche legate al rapport.

Visto che la maggior parte delle volte quando siamo veramente connessi con il Sè Superiore, la vita ci presenta su un piatto d’argento quelle che sono le occasioni in cui migliorarci, decido da un po di tempo di accettare questo messaggio.

Da quando mi è stato donato uno strumento di riequilibrio veloce e semplice come le Healing Light Balls, unito ad un sistema di test energetico avanzato che può essere utilizzato secondo i concetti e principi della fisica quantistica, riesco ad aiutare le persone per tematiche prettamente energetiche, anche con sessioni senza presenza fisica del soggetto.

Si, so che qualcuno di voi che sta leggendo sta caduto dalla sedia, qualcuno non ci crede e qualcun altro sta pensando: “certo è quello che faccio spesso anche io!”; d’altronde sia che ci crediamo o no, questo dipende sempre dall’esperienza del nostro vissuto e ognuno ha tutto il diritto di credere cosa può essere vero e cosa non lo è……….ma chi mi conosce personalmente, sa che “mi sputtano pubblicamente” solo quando sono certo di poter creare risultato, altrimenti me le tengo per me e continuo la ricerca e la sperimentazione personale.

Quindi poter aiutare le persone anche se fisicamente non sono davanti a te è un passo in avanti per poter ottimizzare il tempo a disposizione e alcune volte anche gli strumenti.
Per ora la utilizzo per sessioni che hanno a che fare con l’aspetto energetico o per testare eventuali necessità di rimedi emozionali, come i Fiori di Bach o elisir di cristalli, oli dell’Aurasoma o altro.

E’ ciò che viene fatto in modo diverso anche in altri sistemi come il Theta Healing, The Reconnection, il ReiKi, l’ Omega Healing, lo Psich-K, l’EFT evoluto.

Alla richiesta di sessione, segue l’esposizione del problema o del motivo del consulto che può avvenire tramite mail, messaggio pvt, Skype o via telefono.
A questo si concorda quando verrà fatta la sessione in modo da ricevere il 100% di disponibilità e volontà della persone a ricevere, quello che sono le informazioni di riequilibrio e armonizzazione energetica.

A questo per i più scettici e increduli, segue il contatto telefonico o l’invio della relazione della sessione.

Presto insegnerò come farlo.

Questo è solo uno dei messaggi arrivati stamattina nella mia bacheca Facebook e che mi hanno dato l’idea di condividere con te queste righe.