Come ben sanno tutti i Reflessologi Plantari, il piede ha tantissime zone dove puoi trovare delle aree riflesse di tutti gli organi, tessuti e sistemi dell’organismo.

Non dimenticare che 6 dei principali meridiani di agopuntura iniziano o terminano nel piede.

Attraverso la stimolazione manuale di queste aree, si produce un riflesso, una stimolazione in altre parti del corpo.

Esistono diverse mappe e scuole che differiscono più o meno su alcune localizzazioni organiche rappresentate nel piede; non è lo scopo del presente articolo argomentare la corrispondenza o la correttezza di una mappa rispetto all’altra, di una scuola rispetto alle altre.

Attraverso la Kinesiologia Applicata possiamo utilizzare le aree reflessologiche del piede in 2 modi:

MODO A- quando trovi un muscolo ipotonico come nei casi precedenti, puoi attraverso la T.L. verificare se è presente un riflesso del piede che riporta il test muscolare allo stato di normotonia; trovato il riflesso, procedi a trattarlo per  2 minuti circa e poi verifica nuovamente il test muscolare per testimoniare l’avvenuta e definitiva correzione.

MODO B- Prendi in esame un muscolo normotonico, ossia regolarmente tonico al test muscolare iniziale e procedi nell’ eseguire il test muscolare mentre verifichi facendo la T.L. sulle zone riflesse del piede.

Le aree che manterranno il test muscolare forte, denotano riflessi non attivi e che non necessitano di essere trattati, viceversa le zone che al test muscolare precedentemente forte, producono debolezza muscolare, indicano la necessità del trattamento di quel riflesso che si trova momentaneamente in stato di disequilibrio.

Rifletti sull’utilità di questo strumento quando si pone il dubbio di quale tra 2 aree è prioritario trattare !