“Cio a cui resisti, persiste.”

Nell’Universo non esiste nulla che non abbia un senso e una funzione di cooperazione al mantenimento dell’equilibrio dell’Universo stesso.
Anche la malattia ha una funzione di RIEQUILIBRIO: il fisico, infiammando, aumentando la funzione di un organo o un tessuto, aumentando il numero di cellule cerca di riequilibrare la CARENZA di equilibrio che c’è o c’è stato nella sala di regia, ovvero nella nostra mente.
La malattia nasce come pensiero di rifiuto verso qualcosa che stiamo vivendo o che abbiamo vissuto.
Più è forte l’entità del rifiuto più è intenso lo sviluppo.

C’è un’unica vera soluzione: la CONSAPEVOLEZZA di se stessi per ACCETTARE qualsiasi situazione di vita ed adattarci con FLESSIBILITA’ a vivere una vita gioiosa.
La gioia viene da dentro e non da ciò che accade nel mondo esterno. Quello è solo un surrogato momentaneo.

 

La stessa cosa è vera quando diamo la colpa al mondo esterno dei nostri problemi.

Non è il mondo esterno a creare il problema ma la nostra interpretazione dei fatti che avvengono all’esterno.
“Reinterpreta” i fatti e spariscono i problemi………….e per qualcuno diventano opportunità.
Malattia-Rifiuto

 

 

!-- Facebook Pixel Code -->