Quanto conta la chiarezza interiore per cambiare o migliorare la propria vita ?

Apparentemente la risposta è scontata.
Oppure forse lo è la domanda !
Quante persone in questi anni ho incontrato durante i corsi di formazione o in sessioni in studio, che mi dicevano di volere “questo e quello”.

Alcuni avevano tanti obiettivi e cose che volevano ottenere/raggiungere….ma puntualmente si allontanavano da essi invece che avvicinarsi.

  

Avevano un capro espiatorio per giustificare…

C’era sempre un qualcosa che gli mancava e che nella loro descrizione delle cose, era proprio quella mancanza che gli “rovinava” la vita.

Una sorta di capro espiatorio su cui riversare tutti i motivi per cui non vivevano la vita che volevano.

Poi iniziavamo la Sessione di Kinesiologia Emozionale RD (KERD) e scoprivamo che le vere mancanze e problematiche emozionali per cui non vivevano la Realizzione, la Pace, la Serenità, la Gioia per quello che già avevano di bello nella loro vita…..erano altre.

Purtroppo non ci hanno insegnato a vivere facendo chiarezza dentro noi stessi.

   

Artisti non Ingegneri della propria vita

Non ci hanno insegnato che “la progettazione della propria vita” va fatto tenendo conto del Cuore e non solo della Mente.

Hai letto bene: Non solo della Mente !

Siamo solo ingegneri delle nostre vite ?

No. Siamo Creatori.

Artisti che plasmano la loro vita.

 

Se tiri troppo la corda poi ti ammali

 Troppe volte, a causa di questo, ho visto persone che si battevano per una causa (lavoro, famiglia, diritti, contrasti con persone esterne) e che poi alla lunga hanno finito le energie fisiche e mentali……somatizzando tutta quella tensione e ammalandosi.

Ma solo dopo che si sono ammalate, hanno capito che tutta quella “lotta” non aveva senso.

 Era solo un modo per non guardare dentro se stessi in profondità e………..fare chiarezza.

 

 Cosa serve per vivere in modo ottimale ?

Per vivere una vita Completa e Piena, Colma di Tranquilla Serenità, occorre guardare alle nostre più vere esigenze.

E questo non è possibile fino a che viviamo a metà, separando il Cuore dalle cose ordinarie.

Occorre fare chiarezza e scoprire dentro di noi i veri Motivatori.

Non mi riferisco ai Guru esterni a noi o meglio a personaggi della crescita e del miglioramento.

Mi riferisco ai Motivatori Interiori.

 

Perché facciamo quello che facciamo ?

Capire perché facciamo quello che facciamo.

Comprendere come attraverso quel gesto, quel comportamento, quel progetto…..tenta di soddisfare dei nostri Bisogni Basali che sono rimasti insoddisfatti nel momento della vita in cui avevamo più bisogno che fossero soddisfatti..  


Gli esercizi che provengono dal mental coaching sono sufficienti ?

Spesso per fare questo non bastano degli esercizi mentali di domande-risposte come il coaching vuole farci credere.

Non è che non sia possibile…ma occorre che prima la persona entri in uno stato mentale di quiete profonda.

Uno stato in cui si entra in contatto con la parte più profonda.

Uno stato che è favorito da una meditazione profonda o da una induzione ipnotica fatta da personale altamente qualificato a farlo.

Quando sei in quello stato in cui le onde cerebrali sono molto lente, allora perdi il contatto momentaneo con la realtà e ti permetti di andare a contattare la vera te stessa.


Serve tempo e competenza

Per accedere a quello stato occorre tempo e una dose di fortuna.

Tempo perché se lo fai da te attraverso la meditazione, occorre tanta pratica per abbandonarsi a quel momento in cui senti la connessione con il tutto e non c’è più confine tra te e l’Universo.
Molti non riescono a farlo per la loro paura “di perdere o lasciare andare il controllo”.

Occorre una certa dose di fortuna per incontrare la persona giusta che abbia competenza e capacità maturata.
Oggi troppo spesso vengono rilasciati “Diplomi di Ipnosi” a chi non ha la competenza sanitaria per farlo e che ha frequentato un corso di 2 giorni.
Ti faccio presente che a fine corso viene rilasciato il “diploma” anche se la persona è stata 3/4 del tempo fuori dall’aula del corso al telefono.

Se intraprendi questa via, fai attenzione !

Devono saperti guidare, Occorre una persona competente che ci sappia guidare.

Sono necessarie una serie di domande che guidino la tua attività mentale in modo preciso nel tirare fuori quelle risposte che altrimenti non tirerebbe fuori.

Ma non è ciò che fanno gli psicologi ?

No non lo è ! Utilizzano basi e strumenti diversi.

Non solo diverso lo strumento utilizzato ma proprio il concetto teorico su cui si basa tutta la teoria sull’attività della mente.

Perché fare e cercare questa chiarezza ?


Tutto questo per fare chiarezza sui nostri Motivatori Interiori.

Ci servono per capire chi siamo e perché facciamo quel che facciamo.

Quando abbiamo questo tipo di chiarezza, allora iniziamo a smettere di fare quello che è superfluo per la nostra vita e iniziamo a fare ciò che veramente conta ed è importante per noi.

 

La Kinesiologia Emozionale RD è un modo….

…per me il migliore.

Lo so che sono di parte ma io amo la Kinesiologia Emozionale RD perché spesso mi permette di fare questa chiarezza in pochi minuti.

Non devo fare lunghe meditazioni.

Non devo essere così bravo a studiare per anni come la mente risponde meglio alle domande.

Devo solo applicare il Test Muscolare Kinesiologico insieme alle Mappe Operative che mi guidano a fare la domanda giusta che serve, al momento giusto, per ottenere l’informazione giusta

Solo chi ha frequentato e che proviene da altri percorsi si rende conto di quanto le Schede Operative guidano l’OperatoreKERD che non ha bisogno di “inventarsi” domande o sperare quel giorno di essere particolarmente ispirato per riuscire a trovare la domanda che serve nell’esatto momento in cui è da porre alla Mente Non Consapevole.

Quando hai gli strumenti che ti facilitano il “lavoro di ricerca interiore” e che ti permettono di fare una sessione di KERD, sia quando sei al massimo e ti senti pieno di vitalità, sia quando non sei proprio al Top, ti rendi conto di quanto sia un percorso evoluto rispetto a ciò che c’è in giro di origine americana e vecchio di 40 anni.

Se sei un Operatore Olistico, un professionista Sanitario con visione Olistica della persona o un appassionato di corso di crescita personale e spirituale che ama aiutare le persone, non puoi non tenerlo in considerazione.
Se vuoi saperne di più, puoi cercare le prossime date a questa pagina