In questo articolo ti voglio mostrare quanto una sessione di Kinesiologia Emozionale RD, sia così specifica e precisa nel capire e nell’aiutare la persona in modo così personalizzato per scoprire che cosa si nasconde dietro ad un “banale” problema fisico come un gonfiore addominale.
Nessun libro che si occupa del decifrare il messaggio-malattia o della matafisica della malattia può eguagliare la precisione di questo strumento…che arriva dritto al punto come un laser.

Dopo essere arrivata/o in fondo nella lettura constaterai quanto queste interpretazioni siano vaghe e poco vissute a livello profondo, da permettere un reale cambio bionergetico della persona.

Sono comunque utili quando non c’è un operatore che ti può aiutare o se ti piace il “fai da te”, anche se non è detto che questa sia la modalità giusta per risolvere i tuoi problemi.

Per esempio, prendiamo questa interpretazione tratta da uno di questi manuali:

Gonfiore al ventre
“Paura di mollare la presa, si resta aggrappati a ciò
che ci da sicurezza ma che non è più benefico per noi.”

Parliamo di…

Franca (nome di fantasia) è una donna di 52 anni. È curata nell’aspetto e gentile nei modi.

Entra nel mio studio e prima di mettersi a sedere, osserva tutto intorno a lei quasi con curiosità mista alla necesità di trovare un po’ di sicurezza che le faccia percepire di essere nel posto giusto.

Ci sediamo e dopo essermi presentato, averle fatto presente chi sono e cosa non sono in modo che abbia chiaro cosa può aspettarsi e cosa non può aspettarsi dalla seduta con me, iniziò a raccogliere i suoi dati.

“Che cosa ti porta qui da me e come ti posso aiutare dalle informazioni che hai ?”

In modo immediato mi risponde:
“Mi si gonfia la pancia la mattina appena mi sveglia e mi si sgonfia la sera”.

Racconta di questa altalena che le dura da ormai quasi un anno e che ha consultato il suo medico curante e un gastroenterologo, ma che non ha risolto nulla.

Dice che con la dieta che gli aveva dato il gastroenterologo stava un po’ meglio, ma lo stare meglio era più legato alla riduzione del meteorismo che al reale gonfiore della pancia.

Le faccio una domanda per approfondire l’argomento ma da subito continua a fare una sorta di monologo e capisco che non vuole essere interrotta.

Mi racconta che secondo lei, questo gonfiore di pancia è in qualche modo legato al processo di separazione dal marito Alberto e che da circa un anno quando è iniziato tutto, ha messo su anche la ciambella intorno alla vita, lei che è sempre stata a peso forma.

Me la fa notare mostrandomi con le mani e prendendosi una plica di pelle tra le dita delle mani appena al di sotto della zona dell’ombelico.
Sottolinea che è visibile nonostante ci sia sopra la camicetta bianca che indossa e che lei differenzia molto bene questo, dal gonfiore della pancia.

Capisco di avere davanti una donna intelligente è abbastanza consapevole di se stessa e che ci tiene al suo aspetto fisico prendendosi cura del corpo anche con un po’ di attività fisica.

Andando avanti nel consulto, quando il racconto è intervallato da alcune pause, ne approfitto per porle alcune domande che per me sono importanti onde capire se posso aiutarla o la devo indirizzare da qualcun altro.

Scopro in questo modo un po’ di informazioni apparentemente importanti ai fini della sessione di riequilibrio.

Il suo alvo è regolare tranne che sporadicamente in cui può saltare un giorno.
Quando si sente stressata, il gonfiore addominale aumenta.

Nell’ultimo anno, oltre alla fase di separazione dal marito, sul posto di lavoro l’hanno spostata in un altro servizio.
Quello dove è ora, non le piace.

Dice di essere meno stressata rispetto al posto dove era precedentemente e che prevedeva molta più presenza fisica e movimento, ma a causa di questa staticità e dell’essere prevalentemente un’attività amministrativa di ufficio, “carezzo le scartoffie” come lo racconta lei, si sente inutile.

La mattina gli pesa andare al lavoro perché ha perso quell’interesse che ha sempre avuto verso il lavoro.

Quando le chiedo se ci sono alternative al ………..parte di suo dicendomi a fiume che prova il risentimento e il senso di ingiustizia nei confronti di Alberto.

“Cerco in tutti i modi di evitarlo !”

Racconta che secondo lei sta metabolizzando il tutto molto lentamente rispetto alla sua modalità.

È andata per un paio di mesi da una psicologa ma ha smesso perché dice che era più pazza di lei.
Le chiedo cosa volesse dire questo ben consapevole che a volte ci sono alcuni processi mentali ed Emozionali che vengono falsamente interpretati ma mi dice che anche la psicologa aveva vissuto da poco la separazione dal secondo marito e che a ogni appuntamento , verso il termine, si trasformava in un modo per farle aumentare la rabbia verso Alberto.

“Io non voglio aumentare la rabbia! Non ho nulla contro di lui. Solo che non possiamo essere una coppia.
Io voglio perdonarlo e perdonare me stessa per come sono andate le cose tra noi non farci la guerra!”

Le chiedo se ha pensato di consultare un altro psicologo e mi ha detto che ha parlato 2 volte con una collega di lavoro che è psicologa.

“Mi ha detto che non ho bisogno di fare sedute essendo consapevole di tutto, dei miei limiti, dei miei errori ma anche di quel che voglio.
Mi ha dato qualche consiglio su come affrontare i momenti di stress mentale quando sono la sera a casa e mi sento sola…”

Inoltre ha consultato un posturologo perché le fa male la schiena a livello lombare.
Non avendo avuto benefici dalle solette che le sono state proposte per migliorare l’asse corporeo e il baricentro, ha fatto 10 sedute di Reflessologia Plantare.

Le dico che il mal di schiena potrebbe anche essere un dolore viscerale irradiato a causa dei suoi organi addominali non perfettamente in equilibro.

Se lo fossero stati, non avrebbe avuto il gonfiore addominale che lamenta.

Inizio della sessione Kinesiologica

Inizio ad eseguire i Test utilizzando come Muscolo Indicatore l’Oring e le spiego brevemente cosa faremo e cosa vedrà durante la sessione.

Fatto questo eseguo i PreTest per essere certo della correttezza, dell’affidabilità, della precisione dei Test Kinesiologici.

Da subito riscontro una condizione di Switching che corrisponde ad una sorta di “confusione neurologica” che potrebbe alterare i risultati del test se non fosse stata corretta immediatamente.

Non volevo di certo avere falsi negativi come falsi positivi !

La mia idea è che ci fosse da sondare a livello bioenergetico, gli organi addominali ma lo screening di Base con i MODI DIGITALI, racconta tutt’altro.

Questa procedura Kinesiologica, invita a dare attenzione al piano Emozionale-Mentale e lasciar perdere la Struttura, la Chimica è il sistema energetico-spirituale.

Approfondisco con delle procedure di valutazione e il risultato viene confermato: necessità di lavoro di Riequilibrio Emozionale.

A fronte di questo viene naturalmente logico pensare che il suo gonfiore non sia legato a disequilibri fisici ma che sia direttamente collegato alla somatizzazione dello stress che sta vivendo in famiglia, sul lavoro e a livello personale, sul corpo.

Proseguo e converto la sessione da Kinesiologia Applicata a Kinesiologia Emozionale RD.

QUANDO PRIMA DI INIZIARE È IMPORTANTE STABILIRE UNA DIREZIONE

La prima cosa che esce fuori dal Test è una frase FARO.

La frase faro è una frase che indica la direzione.

È un po’ come se ci fossimo dimenticati qualcosa che per la nostra Anima è importante per mantenere l’equilibrio e continuare nel cammino di evoluzione spirituale.

Non dobbiamo mai dimenticare che siamo in viaggio e presenti su questa terra per evolvere.

La frase che le serve è quella positiva di SWEET CHESTNUT ( un fiore di Bach) che racconta questo:

“Ho bisogno di ritrovare fiducia nella vita scoprendo
nuove opportunità e accettando di essere amata”.

Le parlo un po’ di questa frase e lei mi dice che comprende molto bene che una parte di lei non si permette di essere amata e non si crea neanche occasioni per essere più felice e serena.

“Mi sono rinchiusa dentro un guscio e per me ora c’è solo il lavoro…..che tra l’altro, non mi piace !”

Mi dice che dietro c’è il dolore della separazione che le fa troppo male.
Che apparentemente non fa trapelare nulla all’esterno ma che dentro la sta divorando.

Continuo i Test e viene fuori una Rabbia molto intensa verso se stessa ma ancora più grande verso Alberto.

Cerchiamo di approfondire questo aspetto al Test Muscolare Kinesiologico di approfondimento c’è una risonanza con una frase chiave:

“Non meriti che io rimanga con te “

Rimane un po’ scossa da questa frase.

Inizia a parlare del senso di colpa che ha dentro e del sentirsi inadeguata…di non andare bene, fin da quando era bambina.

Dice che ha sempre dovuto scontrarsi con una parte di lei perfezionista ma che lo era per non ascoltare quella voce di sottofondo che le diceva “Tu non vali abbastanza….Tu non sei brava….Tu non meriti niente”.

Mentre racconta questo i suoi occhi diventano luci e la voce si abbassa.
Diventa più lenta e profonda.
Ha staccato il contatto con l’esterno ed è entrata nella “galleria dei ricordi”.

Attraverso il Test Muscolare Kinesiologico cerco la possibilità di eliminare lo stress bioenergetico con cui è in risonanza tutto questo ma la risposta è negativa, ma in questo momento non possiamo ridurre il livello di stress perché il corpo ne ha bisogno per accedere ad altro.

E SE NON SI PUO’ ANNULLARE LO STRESS NEL PRESENTE ?

I Test continuano e viene fuori la risonanza con i suoi 6 anni di età.

Altra frase chiave collegata a quel preciso momento storico.

“Nessuno ti ama e nessuno lo farà”

Il Test evidenzia che questo è collegato alla mamma.
Annuisce mentre le verbalizzo i risultati dei test a voce alta.
Mi dice che in quel periodo la madre era poco presente perché molto dedita ad un progetto di lavoro che la faceva stare poco in casa.

Mi dice:
“Ricordo che neanche a lei quel lavoro piaceva e me lo ricordo molto bene perché per questo ogni tanto litigava con mio padre…e lo hanno fatto fino a che io avevo 9..10 anni.”

Vado avanti con i TMK e viene fuori quanto lei in quel momento cercasse la soddisfazione di 2 Bisogni Basali:

  • Rispetto
  • Attenzione

Le spiego come i Bisogni Basali Insoddisfatti creano casini nella nostra vita distaccando la nostra identità principale dal nostro scopo della nostra vita è di come passiamo tutta la vita a creare legami con persone che non potranno mai soddisfarceli.

Rimane sbigottita.

Mi dice che effettivamente questa è la storia della sua vita.

“In ogni situazione io cerco un po’ di attenzione e il rispetto!
E se ti devo dire la verità, mi sono separata perché mio marito non mi dava più le attenzioni che un uomo da alla sua donna.
Non mi dava più il rispetto che un marito da alla sua donna e che esige che anche gli altri la rispettino!”

HA PIENAMENTE CAPITO E COMPRESO E COLLEGATO CON LA SUA ESPERIENZA INTERIORE

Vedo che ha compreso anche a livello mentale quello che c’è dietro a tutto il suo gonfiore addominale.

I TMK confermano che la tematica è pienamente sentita emozionalmente e compresa a livello cognitivo.

Non c’è necessità di andare oltre.
È stato contattato il momento di origine in cui tutto questo è nato e rimasto irrisolto mantenendosi in sospeso.

Ora è il momento di correggere lo stress di quel momento e applicare qualche tecnica per ristrutturare la percezione di quel momento e riscrivere il suo passato…ma il TMK nega questa necessità.

Come procedere ?

Quando il TMK mostra che non si può applicare una tecnica di Riequilibrio dello Stress in recessione di età è perché la persona non c’è la fa a beneficiarne in quel preciso istante.

Questo vuol dire, come poi è stato confermato, che la persona ha bisogno di un Riequilibrio che venga fatto in modo più autonomo e diluito nel tempo per permettersi di bilanciare la bioenergia ma anche di stabilizzarne il risultato.

Infatti ai Test successivi, viene fuori la necessità di assumere un rimedio vibrazionale chiamato THY ogni 2 gg per un totale di 7 volte.

Come è andata ?

Mi contatta dopo 30 giorni per dirmi che il gonfiore addominale è sparito e anche il suo mal di schiena, ma vuole un altro appuntamento perché continuare il lavoro per perdonare veramente Alberto e se stessa, fino in fondo.

Importante

Questo articolo è tratto dalla trascrizione di una sessione reale avvenuta nel 2004.
I nomi sono di fantasia e non riferiti alle persone coinvolte per il rispetto della loro privacy.

Se sei interessato ad imparare come effettuare sessioni di Kinesiologia Applicata o Kinesiologia Emozionale RD o vuoi approfondire l’uso del Test Muscolare Kinesiologico, inserisci i dati qui sotto e ti tengo aggiornato con informazioni nuove informazioni, video o corsi che organizzo e nei quali insegno tutta la mia conoscenza ed esperienza in merito alla Kinesiologia.

Se stai cercando un operatore di cui mi fido e che possa fare queste sessioni su di te, presto troverai un elenco in una pagina apposita del sito .

Vuoi ricevere GRATUITAMENTE il REPORT di 18 pagine della DISPENSA del Corso “Test Muscolare Kinesiologico di Precisione ?

Inserisci i tuoi dati e ricevi il Report GRATUITO direttamente nella tua mail