Sei un Operatore del Benessere, Olistico o
un Professionista Sanitario, o miri a diventarlo ?

Vuoi scoprire come individuare le 
Emozioni Subconsce Irrisolte che Bloccano la ripresa o il Benessere delle persone, senza usare 
mappe “
problema-emozione”
POCO UTILI o IMPRECISE e non utili ?

Lo so che è successo anche a te.

Ti sarà di certo capitato in prima persona o di aver sentito di clienti-utenti che erano bloccati nel loro squilibrio, da delle emozioni irrisolte.
Queste persone di solito non hanno miglioramento da quello che gli fai o che gli proponi.
Sono guidati da degli autosabotaggi profondi, che influenzano tutta la risposta della loro biologia.

A volte non sono bloccati, ma hanno continue ripetizioni del problema iniziale, dopo una pausa in cui stavano discretamente bene.

Ti è mai capitato di avere a che fare con una di queste persone ?
E’ un qualcosa che succede anche ai migliori e non ha nulla a che fare con la tua bravura o preparazione tecnica.

E’ solo frustrante.
E’ frustrante perché la tua passione o il tuo ruolo è quello di aiuto e devi fare i conti con un problema, anche banale, che non risponde alle tue migliori armi.

La verità è che non dipende da te.
Anzi diciamo che dipende solo in minima parte da te.

Le responsabili sono le Emozioni Irrisolte che ha la persona e che sono associate allo stato che sta vivendo a livello subconscio.

Tutti noi abbiamo vissuto in passato delle emozioni negative: dei fatti che non abbiamo digerito, delle situazioni che avremmo voluto evitare, dei traumi o conflitti.

Se avessimo potuto, avremmo anche pagato per evitare quella realtà che stavamo vivendo e sfuggire a qulle cose.
Ma questo non era possibile.

Il guaio è che se quelle emozioni continuano a rimanere “ingestite” e “non accettate”.
Anche tantissimi anni dopo, sono capaci di far manifestare il loro effetto da qualche parte nella nostra mente o nel nostro corpo.

Non lo eviti se sei intelligente o adulto o è passato tanto tempo.

Le emozioni irrisolte sono come bombe a orologeria che si innescano ogni volta che stiamo vivendo uno stimolo che le fa accendere.

L’unica cosa che puoi fare, è imparare a decodificarle e aiutare il tuo cliente/paziente a fargli capire che cosa sta ancora disturbando il suo Equilibrio

Tenerle li vuol dire fare trattamenti di qualunque tipo e non migliorare.

Tenerle li vuol dire fare trattamenti di qualunque tipo e avere un risultato parziale.

Tenerle significa che nella migliore delle ipotesi, c’è un iniziale miglioramento, ma poi il sistema va in tilt e torna fuori il problema più forte di prima.

Perché questo ?

Perché è l’unico modo che ha il corpo di farsi ascoltare per risolvere qualcosa che essendo sepolto nel subconscio, non è di solito udibile o visibile alla nostra coscienza.

Quindi, per aiutarci a risolvere, questa meravigliosa, complessa e precisissima macchina corporea, trova il modo di comunicarcelo attraverso un problema al corpo stesso.

Ora ti faccio una domanda:

“ Se i tuoi clienti/pazienti non avessero quel problema, si darebbero la possibilità di cercare veramente la soluzione ? “

La risposta è abbastanza banale: “No !”.

No perché siamo tutti presi dalla frenesia del vivere e dell’essere produttivi, tecnologici, disponibili per gli altri, belli e performanti.
Cerchiamo le comodità o il divertimento o la sicurezza di vivere al nostro meglio.

Questo porta noi e i nostri clienti a vivere in una sorta di limbo esterno da noi stessi.
Non ci ascoltiamo.
Non riflettiamo e non ascoltiamo la guida delle nostre emozioni.
Con il tempo, ce ne dimentichiamo.
A meno che….non sorga un problema emozionale o fisico.

A quel punto siamo costretti a prenderne atto.

La stessa cosa accade ai nostri clienti/pazienti.
Sanno che gli è successo quel fatto nella loro vita… ma pensano che il “tempo farà il suo corso”.
Questo vuol dire credere veramente che le ferite interiori si “guariscono da sole”.
A volte è vero.
Quando sono piccole e di basso impatto emozionale, guariscono da sole.
Esattamente come le ferite sulla pelle.
Se non sono profonde o troppo estese, guariscono da sole.

Ma quando sono profonde ?

Quando sono profonde ed estese, sai anche tu che ci vuole un aiuto esterno.

“Rambo” se le cuciva da solo con ago e filo.
La moderna medicina ha tecniche e strumenti più “umani” per cucire la pelle e favorire il recupero della parte.

Per le EMOZIONI e le ferite emozionali profonde, vale lo stesso principio.
Solo che non c’è a disposizione l’ago e il filo per cucire lo strappo tra la nostra mente e il nostro cuore.

Solo la consapevolezza e il vivere l’esperienza da un nuovo punto di vista, creano questa “cucitura” che mette tutto in equilibrio.

Ora sai che tutte le volte che la persona non reagisce al trattamento riportando equilibrio, dietro c’è un problema con le Emozioni Negative Irrisolte.

E’ inutile che ti dica, perché come tutte le persone intelligenti, ci sarai già arrivato/o da solo che, questo presuppone che quello che stai facendo al cliente/paziente sia proprio ciò di cui ha bisogno e che la tua competenza tecnica sia di livello elevato.

Con questo voglio dire che se stai facendo un linfodrenaggio la dove andrebbe fatto un massaggio decontratturante, è scontato che il problema non sono le Emozioni Negative Irrisolte della persona.

In quel caso sei tu che non sei efficace e appropriato
nel trattamento che stai proponendo.

Stessa cosa se sei un naturopata e a una persona iperagitata e sempre stressata, che sarebbe meglio rallentare, gli consigli di assumere del Gingseng come adattogeno.
Lui finirà per accelerare ancora di più.
E’ come tirare al massimo un’auto che sta già andando sopra alle sue possibilità, da un po di tempo.
E’ solo questione di tempo prima di “spaccare tutto” e rimanere a piedi.

Ma se tu stai facendo esattamente quello che serve e che è utile, allora la mancata reazione dipende dalla persona.

Detta così sembra che ne abbia una colpa cosciente.

Non sto dicendo affatto questo.
E’ responsabilità di una parte delle persona; per essere precisi, del suo livello subconscio che non coopera nel favorire il ritorno all’equilibrio.

In che modo non coopera ?
Attraverso la secrezione di neuromediatori chimici e l’influenza diretta sul sistema ormonale, che va ad alterare la normale e fisiologica chimica e biochimica.
Quella che permette di avere uno stato di Benessere e Vitalità ottimale.

Se la biochimica si altera, anche il corpo si altera.

Per avere Equilibrio fisico ed Emotivo, occorre che ci sia una Biochimica dell’Equilibrio.

Se la biochimica interna è alterata, allora avremo una biochimica dello Squilibrio.
Quest’ultimo, è ciò che si manifesterà e si manterrà nel corpo.

Oltre questo, c’è anche una mancata cooperazione del livello Energetico-Spirituale del corpo.

Si lo so che questo potrebbe farti venire qualche dubbio rispetto a ciò di cui abbiamo parlato fino adesso, ma alle soglie del 2018 non è più possibile non credere alla correlazione tra corpo-mente-spirito come un’unica unità indissolubile.

A questo livello, la mancata cooperazione è tra il livello Emozionale e i canali energetici di agopuntura e i Chakra.

Se la circolazione energetica all’interno di questi canali, che puoi immaginarti come lo scorrere dell’acqua nel letto di un fiume, è alterata o si creano ingorghi e turbolenze, anche l’aspetto emozionale della persona avrà reazioni disarmoniche rispetto al suo potenziale originario.


Riesci a comprendere quanto la mancata cooperazione che origina da Emozioni Negative Irrisolte può influenzare il FISICO, le EMOZIONI e l’ANIMA della persona ?

C’è una soluzione a tutto questo o siamo costretti a perdere il cliente/paziente lasciandolo in una situazione di stallo da solo con il suo problema ?

La Soluzione è quella di andare e cercare se è presente un blocco di questo tipo.
Se è presente, lo si individua e si ripristina il corretto flusso di lavoro nei flussi emozionali.

E’ quello che ti insegnerò durante il prossimo

Corso Kinesiologia Emozionale RD

 – Individua e Armonizza le Emozioni Irrisolte per aumentare il successo dei  tuoi trattamenti di Riequilibro e Benessere –


10-11 febbraio 2018


Roma

Cercare e Armonizzare il blocco attraverso una procedura definita e verificata.
Il subconscio della persona contiene tutta la sua esperienza e tutta la sua storia di questa vita.

Immaginalo come miliardi e miliardi di dati di un computer che circolano liberi all’interno del corpo.

Sappiamo che ci sono, ma dall’esterno non li vediamo. Sappiamo che ci sono, ma dall’esterno non riusciamo a individuarli.

Per questo abbiamo bisogno di strumenti esterni.

Non mi riferisco a tutto quello che ha a che fare con la psicologia o la psicoterapia, perché non è il mio ambito di competenza e non ne sono un esperto per poterne parlare con diritto.

Quello di cui ti parlo è la mia competenza di quello che erroneamente qualcuno in ambito olistico, chiama psicologia energetica.

Quello di cui abbiamo bisogno è uno strumento che sia come un Scanner per individuare le “immagini” del subconscio che sono alterate.

Questo Scanner è rappresentato dal sapiente utilizzo del Test Muscolare Kinesiologico.

Il Test Muscolare Kinesiologico a risposta specifica, è un test che permette di avere una verifica tra il contenuto emozionale del nostro conscio e quello
del nostro subconscio.

In modo molto preciso, possiamo valutare quali emozioni non sono state Integrate e Risolte in generale o rispetto a determinate problematiche fisiche.


Puoi far avvenire tutto questo con semplicità, se hai fatto un training adeguato con un istruttore che ti ha fornito le regole del metodo e ti ha seguito nella pratica, così come avviene durante il prossimo:

 

Corso Kinesiologia Emozionale RD

 – Individua e Armonizza le Emozioni Irrisolte per aumentare il successo dei  tuoi trattamenti di Riequilibro e Benessere –


10-11 febbraio 2018

 

Roma


Come impari nello specifico ?

Per esempio puoi avere a che fare con un cliente che non ha ottenuto risultati con altro tipo di trattamento.
Arriva da te e te lo dice.

Puoi avviare la tua procedura e con il Test Muscolare Kinesiologico a Risposta Specifica, verificare che non ci siano programmi emozionali o emozioni irrisolte che bloccano il recupero totale della persona.

Oppure puoi avere una persona a cui hai fatto dei trattamenti e che hanno dato solo un risultato parziale.
Questa cosa non ti torna perché sei certo/a della correttezza del metodo e dell’indicazione.
Perché non usare il TMKRS per valutare se c’è una componente emozionale irrisolta che impedisce il proseguimento del recupero e dell’Equilibrio ?

Oppure puoi avere la persona che ti è grata per il modo in cui l’hai aiutata, ma dopo un po di tempo torna perché il problema si è presentato di nuovo.

Anche in questo caso è applicabile quello che vediamo nel corso di Kinesiologia Emozionale RD per andare a verificare, correggere e armonizzare, la dinamica emozionale irrisolta che c’è dietro.

 

Corso Kinesiologia Emozionale RD

 – Individua e Armonizza le Emozioni Irrisolte per aumentare il successo dei  tuoi trattamenti di Riequilibro e Benessere –


10-11 febbraio 2018


Roma

Lo vedi quanto è potente questo metodo se applicato
con cognizione di causa ?

Quanti altri sistemi ti danno la capacità di individuare in pochi minuti, il vero motivo per cui la persona non risponde ad un trattamento o alle tue sessioni ?

Sia quelle che gli hai fatto che quelle che gli devi ancora fare.

Comprendi che frequentando Kinesiologia Emozionale RD sei tra i pochi ad avere uno strumento preciso con metodo preciso per individuare emozioni irrisolte che bloccano l’effetto dei tuoi trattamenti di Riequilibrio ?

E non fa differenza che il trattamento sia Olistico energetico o sanitario strumentale.

 

Ora è il momento che ti devi porre 2 domande:

“ Mi interessa oppure no, imparare a scoprire e individuare le emozioni negative che bloccano l’Equilibrio e il Benessere ?
Da 0 a 10, quanto mi interessa ? ”

Se la risposta è più di 6, allora è il momento di prendere in considerazione questo corso.

 

 

Corso Kinesiologia Emozionale RD

 – Individua e Armonizza le Emozioni Irrisolte per aumentare il successo dei  tuoi trattamenti di Riequilibro e Benessere –


10-11 febbraio 2018

 

Roma

 

 

E’ il momento chiederti:
“Ho veramente capito quanto mi possa essere di aiuto integrare ciò che già faccio o che farò in futuro, per professione o per passione, con la capacità di IMPARARE a DIALOGARE con la Mente Subconscia della persona ?

Immergerti nell’oceano del subconscio per trovare quello che ti serve per facilitare più Benessere, più Vitalità e più Equilibrio nelle persone a cui applichi la Kinesiologia Emozionale RD.

 

A cosa accedi partecipando al corso ?

Avrai immediatamente posto tra quel gruppo di professionisti o aspiranti tali, che è capace di migliorare la vita delle persone senza basarsi su schemi o liste che apparentemente semplificano la correlazione problematica-emozione irrisolta, ma che non essendo personalizzate, sono spesso sbagliate o non vissute come reali dalla persona.

Questa mancanza di personalizzazione nei libri o liste di altri metodi, la vedi già dai primi Test che effettui.

Ti racconto cosa mi è successo ieri con un trattamento su una spalla dolorante.

Se avessi utilizzato quei libri di cui ti parlavo, avrei dovuto prendere in considerazione che il problema sottostante era:

“portare gioia e non fardelli…”
o
“voler fare troppo per gli altri”
o
“ti imponi compiti non necessari per te”
o
“svalutazione come madre, moglie, amica ”

Ma nessuna di queste pre-confezionate corrisponde a quel che era il vissuto della persona e la sua modalità specifica di comprensione.

Inizio facendole mettere la spalla nella posizione in cui le fa male.
Le chiedo di assegnare un valore da 0 a 10 all’intensità del dolore e mi risponde 8.
Eseguo i primi Test Muscolari Kinesiologici RS e esce fuori paura.

 

Il lavoro attraverso la tabella dei punti MO, che è una tabella utilizzata per ricercare le emozioni irrisolte, mostra paura del distacco.

La persona intuisce immediatamente a cosa è in relazione.
Da qualche tempo ha variato ed espanso il suo lavoro di commerciante.
La stessa cosa ha fatto anche il marito.

Questo le ha innescato ad un livello al di sotto della mente razionale 
la paura del distacco e del raffreddamento della loro RELAZIONE.

 

Apparentemente sembra una paura poco motivata dalle circostanze, se non fosse che mi ha riferito che era già successo qualcosa di simile, qualche anno fa.

Quale conslusione possiamo trarre da questa esperienza ?
Che se non fosse stato applicato il Test Muscolare Kinesiologico a Risposta Specifica, non sarebbe stato possibile trovare l’emozione irrisolta di paura e la persona sarebbe rimasta totalmente inconsapevole di questo programma emotivo sabotante.

 

  Ma lo era la sua spalla e il suo braccio formicolante
      che ne scaricavano la tensione emozionale non consapevole.

 

Questo è il potere della Kinesiologia Emozionale RD.

 

Kinesiologia Emozionale RD è l’unico corso strutturato sull’esperienza, tenuto da un professionista che ama il metodo, per professionisti (o aspiranti tali) che vogliono ottenere maggiori risultati nelle proprie sessioni, consulenze o sedute.

L’argomento è semplice ma delicato.

Se non hai un metodo preciso e specifico come questo, o peggio ancora fai un corso che è di scarso valore esperenziale, fatto da qualcuno che lo ha appena imparato da altri (cosa sempre più frequente), rischi di buttare via il tuo tempo e i tuoi soldi, nella pattumiera.

Spendere il proprio tempo in modo sbagliato è una cosa che devi scegliere tu.

Quello che butti, non tornerà più.
Abbiamo tutti un tempo limitato nella nostra vita terrena.
Quel tempo ci è dato per realizzarci mentre aiutiamo gli altri a vivere meglio.
Se lo butti, corri seriamente il rischio di non averne per te stesso/a.
Oppure, come è capitato anche a me in passato, rischi di sentire la frustrazione per non aver impiegato quel tempo in modo più amorevole verso le personeche ami e che ti sono care.

Però questo mi ha fatto imparare che vale la pena sacrificare il tempo solo per ciò che vale.

Quello di cui sono certo è che non frequenterò più corsi che non siano fatti da insegnanti TOP di quel settore e che siano personalizzati e con poche persone.

I grandi parchi divertimenti li preferisco al di fuori e non hanno nulla a che fare con la formazione professionale.

Se vuoi solo divertirti e svagarti, questo corso non è per te !

Se invece cerchi una formazione di alto livello, allora tra poche righe puoi leggere cosa ti offro.

Corso Kinesiologia Emozionale RD

 – Individua e Armonizza le Emozioni Irrisolte per aumentare il successo dei  tuoi trattamenti di Riequilibro e Benessere –


10-11 febbraio 2018


Roma

Posti:
Limitati (10)

Riservato a:
Operatori del Benessere
Professionisti Sanitari
studenti o amanti della materia

Insegnante:
Rolando Dini

Garanzia:
Ricevi il miglior materiale selezionato dalla pratica e dall’esperienza, utilizzabile fin da subito.

Per avere informazioni più dettagliate sulle modalità di iscrizione, compila subito il form e un nostro responsabile ti richiamerà per capire se davvero Kinesiologia Emozionale RD è il corso che fa per te.

 

INFORMAZIONI SUL CORSO KINESIOLOGIA EMOZIONALE RD