Questa mattina, controllando le mail ho letto un articolo “interessante” sulla relazione tra l’uso dei cellulari e il cancro.
Lo studio è frutto del British Health Protection Agency che ha concluso dopo diverse sperimentazioni che le  radiofrequenze emesse dai telefonini non sono correlate all’induzione di degenerazione maligna nelle cellule umane e che, le radiazioni a microonde non provocano danni al cervello, all’udito o al sistema riproduttivo.

Andiamolo a dire a tutte quelle persone che hanno problemi di udito e quelli che hanno iniziato a soffrire di nevralgie del trigemino  e a cui l’otorinolaringoiatra ha detto che l’eziopatogenesi è utilizzo intensivo dei cellulari !!!!!!!!!
L’articolo sopra è di Debora Attanasio e pubblicato su www.leggo.it  .

Ci sarebbe molto da argomentare su tale ricerca ma soprattutto sui limiti di una ricerca che spesso viene fatta con l’obiettivo di dimostrare quel che si crede già in partenza……….e se per caso emergono dati contrastanti spesso le aziende che le commissionano smettono di finanziare il progetto perchè stà prendendo una direzione che non porta vantaggio economico per loro.

Ma al di là della polemica, quello che mi interessa divulgare per te che sei o potresti essere interessato alla kinesiologia, è l’aspetto dell’energia sottile di cui è composto e circondato il corpo e che guida  anche le sue funzioni fisiche, emozionali ed energetiche.
Come insegno durante il corso di Kinesiologia Olistica Integrata, l’energia permea tutto il creato;  materia ed energia non sono scindibili in quanto, una influenza e determina l’azione dell’altra, nonché i suoi effetti.
Roberto Zamperini creatore della T.E.V., parla nei sui libri e corsi di interrelazione denso-sottile.

Nel corpo esistono strutture energetiche  come i meridiani di agopuntura, i chakra, i campi aurici che sono formate da energia sottile.
Le energie sottili sono quelle energie che ancora oggi i moderni strumenti di misura scientifici non sono in grado di misurare………ma questo non vuol dire che non esistano semplicemente perchè non le vediamo!
Anche perchè  riusciamo tranquillamente a vedere i loro effetti…….anche sul corpo.

Qualche anno fà partecipai a dei corsi per apprendere come sensibilizzare le mani e tornare a sentire l’energia sottile attraverso esse; questa tecnica chiamata “palming” mi permise di scoprire e “sentire” sensazioni cinestesiche riguardo all’analisi di fonti ed emissioni di energia sottile.
Scoprii che c’erano energie pulite, energie inquinanti e dannose al sistema energetico umano e che erano percepibili al palming ( come pizzicore, aghi, formicolio, bruciore, energie calde, energie fredde, etc).

Tra tutte queste feci l’esperienza di come l’inquinamento elettromagnetico, crea energie dannose calde che hanno un singolare effetto:

—>iperattivazione del Chakra del Ming Men (surrenali, stress, cortisolo e adrenalina) —> iperattivazione dell’Chakra Ajna ( onde cerebrali beta, forte attività mentale, stress mentale, ipofisi anteriore) —–> riduzione attività Chakra della Fronte ( onde cerebrali alfa, rilassamento, digestione ” fisica e psichica”) —> riduzione del Chakra del Timo ( attività immunitaria, bilanciamento bionenergia tra parte destra e sinistra del corpo).

Si può ipotizzare come l’esposizione prolungata a fonti elettromagnetiche ci porti ad aumentare lo stress e a vivere in preda ad una aumentata attività mentale che a sua volta ci aumenta lo stress fisico e mentale per incapacità di rilassarsi.
Secondo ma non meno importante, la riduzione dell’attività del sistema di difesa, il sistema immunitario, che andando in carenza ci espone più facilmente a malattie infettive e anche a processi di degenerazione.
Non ultimo l’iperattivazione  porta un aumento dell’attività generale che crea acidosi metabolica (il PH dei tessuti sale) e l’acidosi è ormai dimostrato essere sempre presente nelle problematiche infiammatorie, 

allergiche, autoimmunitarie e anche tumorali.

Ma tornando alla Kinesiologia, qual’è la relazione con i cellulari?

Chiunque abbia seguito un corso di Kinesiologia è in grado verificare come mettendo in mano un cellulare, qualunque muscolo precedentemente forte, diviene immediatamente debole al test.
So che questo potrebbe sembrare magia ed è anche per questo che spesso viene utilizzato come modello di Kinesiologia spettacolare per fare immediatamente breccia negli occhi, nella mente e nel cuore delle persone che assistono o che sono sottoposte al test.

Non solo……….si può anche verificare come ogni modello di cellulare abbia più o meno influenza, vedendo da quale distanza (avvicinandolo o allontanandolo dal corpo) crei stress o meglio crea quel cedimento al test muscolare.

Ma i cellulari non sono gli unici apparecchi ad avere questi effetti.
Anche i cordless seppure in maniera minore, i computer, i modem wireless, i ripetitori dei cellulari e televisivi, le cabine ad alta tensione, i cavi elettrici ad alta tensione.

Capitolo a parte invece l’effetto delle microonde sul cervello: sappiamo che i microonde hanno effetto scaldante attraverso l’agitazione delle molecole di acqua che si trovano negli alimenti.
Che dire quando stiamo nelle immediate vicinanze di un forno a microonde o teniamo un cellulare/palmare quadriband (2,4 Ghz  le stesse del  forno a micoroonde) attaccato all’orecchio per diversi minuti?
Che succede al corpo visto che siamo composti per il 60-70% di acqua?
Che ne dire di tutti quei liquidi che ci sono dentro alla scatola cranica?

Per ora ti lascio riflettere………….ma ne riparleremo presto perchè ci sono delle soluzioni che ti salvaguardano la salute e il benessere; hanno un solo limite: se non ci credi non farai mai niente per prevenire e migliorare il tuo stato di salute!
Ma questo non ha a che fare con l’aspetto scientifico o meno, ma ha a che fare con ciò che pensi.
Se l’articolo ti è piaciuto e lo trovi interessante puoi condividerlo con chi vuoi!